Come ottimizzare la logistica aziendale

La logistica aziendale è la forza che vigila sui flussi fisici all’interno dell’azienda e si compone di diversi elementi:

logistica in ingresso: i beni fisici entrano in azienda, oltre ad essere responsabile alla sicurezza nel trasporto, risponde anche dell’ottimizzazione dei carichi percorsi;

logistica interna di magazzino: è la logistica di movimento che riguarda i flussi di materiale e la gestione degli stock;

logistica in uscita: serve a garantire l’efficienza delle merci verso i clienti, affidabilità e puntualità. Leggi tutto

Cataloghi: quale rilegatura scegliere?

Ci sono certamente modi migliori di rilegare i cataloghi rispetto ad altri, quello che bisogna fare è =&0=&.

Quando decidiamo di realizzare un catalogo, dobbiamo tenere bene a mente che la =&1=& è una fase molto decisiva per chi desidera realizzare una pubblicazione. Fare un catalogo non significa semplicemente unire le pagine stampate, ma offrire al prodotto una forma compiuta, in grado di garantire al catalogo la facile fruibilità di lettura e la durevolezza nel tempo. Ad influire proprio su questi fattori è la scelta del tipo di rilegatura, ci sono poi da tenere presenti anche alcune delle  =&2=& che permettono al catalogo di avere una vita più lunga, a differenza di altri metodi che sono più a buon prezzo e veloci, mentri altri ancora, si riferiscono all’uso specifico del catalogo, come possono essere agende e calendari.

Sapere dunque, =&3=&la propria pubblicazione e scegliere la=&4=& =&5=& è fondamentale, soprattutto ai fini del risultato stesso.

Tra i più comuni =&6=&, spiccano il =&7=&, la =&8=&, la =&9=& e la  =&10=&.

Per valorizzare la stampa si possono fare lavorazioni particolari come =&11=&Tecnograficarossi.it=&13=&

 

=&14=&

La =&15=&che gli addetti conoscono anche con il nome di  “punto sella”, è una tipologia di rilegatura tra le più semplici, non a caso è infatti anche molto veloce da realizare e tra le più economiche. Si ottiene con la sovrapposizione dei fogli  stampati fronte retro insieme alla copertina, mentre due graffette vengono applicate sulla piegatura. Questa rilegatura a =&7=& viene perlopiù utilizzata per i cataloghi formati da poche pagine, (anche solo 8 facciate), senza superare un numero non superiore alle 40 pagine. Per la =&15=&viene utilizzata una carta con bassa grammatura, solo in casi specifici può essere utilizzata una grammatura di 300 g/m², però mai superiore. Questa rilegatura è adatta a chi vuole spendere poco e realizzare cataloghi in tempi molto veloci, come potrebbe essere un =&18=& non troppo corposo, dove la grafica viene preferita al testo. Si adatta bene anche per le aziende che hanno la necessità di stampare i =&19=&

Internazionalizzazione delle aziende tramite il web-marketing

Attraverso l’internazionalizzazione le imprese intendono estendere la propria rete di attività all’estero, interagendo con un pubblico straniero e svolgendo attività come:

  • Vendita di prodotti/servizi;
  • Produzione all’estero;
  • Stringere alleanze con partner stranieri;
  • Rivolgersi a fornitori estero.

La principale ragione che spinge le aziende ad estendere i propri confini all’estero è quella di ottenere maggiori ricavi e di ridurre i costi. Ma che ruolo ha il web marketing in questo importante processo? Leggi tutto

come promuovere un evento online

Come promuovere un evento gratuitamente online

Quanti di voi hanno un’attività (fisica o virtuale) in ascesa e si sono ritrovati a dover organizzare un evento? Il momento di incontrare i vostri clienti o seguaci è arrivato, così, state pensando a come coinvolgerli e farvi finalmente conoscere.

Qual è il metodo più semplice e diretto? Non v’è dubbio! Organizzate un evento!

L’aggregazione sociale è il modo migliore di creare fiducia e accrescere la propria reputazione, per cu, metteteci la faccia!

 

Come agire se ho appena iniziato e mancano i fondi per la comunicazione?

In questo caso, il web ci viene in aiuto, ci aiuta a capire come pubblicizzare un evento, purché utilizzato secondo criteri di comunicazione adeguati, informali, ma corretti e rispettosi verso il vostro pubblico e soprattutto verso il vostro lavoro.

Presentatevi attraverso il sito web

Anche se richiede impegno, il sito ufficiale deve essere il punto di approdo del vostro target.

Quanto tempo abbiamo prima che i nostri lettori/user chiudano la pagina verso altre destinazioni di fruizione più semplice?

Davvero pochi secondi, per cui, elaborate un contenuto che catturi l’attenzione e persuada i vostri potenziali utenti a passare dalla nicchia social al vostro sito internet.

Dunque, il vostro copy (ossia il testo descrittivo che fa da contorno al link) dovrà essere striminzito ma essenziale, riportando tutte le informazioni che, verosimilmente, una persona interessata potrebbe domandarvi. Giocate d’anticipo e lasciate che un buon testo faccia il resto.

Il vostro sito racconta una storia, la vostra, per cui giocate con una narrazione coinvolgente, ossia, lo storytelling un strategia che vi permetterà di simpatizzare con i vostri lettori che si sentiranno partecipi del vostro lavoro. Proprio per questo, fate anche attenzione alla scelta dei colori e utilizzate una grafica dai colori tenui, seppure originale.

 

Pubblicazione dell’evento sui social

Per creare l’evento su Social di largo utilizzo, come Facebook, fatevi ispirare dall’articolo che avete scritto, rifinendolo e riassumendolo, create una locandina leggibile e intrigante con poche fondamentali informazioni (titolo, location, orario, costo).

Su twitter è la sintesi a farla da padrone, pertanto: short link verso il sito (o l’evento Facebook) e una frase esortativa, magari con cliffhanger –create un po’di suspance-…

 

Storytelling applicato agli eventi

Se lo storytelling è il nostro fido alleato, ricordiamoci di utilizzarlo ogni volta che sarà possibile. Avete la pagina ufficiale e l’evento a disposizione? Un account Instagram?
Questi strumenti ci daranno modo di aggiornare i nostri partecipanti sui preparativi e gli sviluppi, nonché di pubblicare dei piccoli promo video o anteprime interessanti sempre brevi, fresche e originali.

Pubblica il tuo evento sui siti dedicati

Ultimissimo passo verso la diffusione urbi et orbi del vostro evento? Chi non vi conosce e non sa dell’esistenza della vostra pagina, può trovarvi casualmente tramite una ricerca online o sui siti dedicati agli eventi, per cui, aumentate il vostro raggio d’azione cercando quelli più utilizzati nella vostra zona o tra i più visitati a livello nazionale, inserite il testo già presente sul sito e fate richiesta di pubblicazione, anche via email ove mancasse il form apposito.

 

Ora preparatevi e godetevi i vostri invitati!

Video online, le statistiche del 2017

Una delle strategie marketing di più successo è senza dubbio quella di incorporare la pubblicazione dei video sui social.

Qualche esempio: analizzando Twitter è possibile arrivare alla conclusione che i video sono circa 6 volte più soggetti ad essere re-twittati, cosa che non accade con le immagini.

Questo perchè i =&0=&

, specialmente quelli pubblicati sui social, rappresentano ormai una necessità da parte delle aziende che desiderano essere competitive, amplificando l’incidenza positiva sulle revenue e la propria influenza. Leggi tutto