Acquisti sicuri anti Covid grazie ai pannelli parafiato in plexiglass?

Mai come in questo momento l’Italia era stata messa così a dura prova, con una pandemia che sta mettendo in croce tantissime attività, eppure alcune continuano a lavorare incessantemente perchè non hanno potuto usufruire dello stop obbligatorio: parliamo di supermercati, farmacie e edicole che stanno adottando, al loro interno, i pannelli parafiato in plexiglass protettivi. Hanno appunto iniziato i supermercati che per primi si sono “inventati” gli schermi parasputi per evitare il contagio Covid-19. Una scelta obbligata e anche di responsabilità per l’incolumità dei cassieri visto la mole di clienti giornaliera ed il possibile rischio di trasmissione del virus. Grazie agli schermi protettivi, non solo si viene protetti dal contagio Covid-19 ma anche da tutte le malattie che si trasmettono per via respiratorie a partire proprio dall’influenza. Ovviamente i parafiato in plexiglass erano disponibili anche prima di questa emergenza ma forse non venivano abbastanza utilizzati e presi in considerazione dalle attività di vario genere e soprattutto dai negozi, mentre ora i pannelli anti Coronavirus sono diventati veramente indispensabili per tutelare il proprio personale, la clientela, ma anche per proteggere la propria attività e quindi il proprio business. Inoltre sono anche un accorgimento molto apprezzato dai clienti che si sentono di poter fare i propri acquisti in maniera più sicura senza essere terrorizzati dalla prospettiva di essere contagiati. Gli schermi sono ideati e realizzati anche per attività quali per farmacie, reception di uffici e banconi di locali aperti al pubblico. Sono facili da montare, stabili e facili da igienizzare. Terminata l’emergenza Coronavirus, il pannello in plexiglass potrà continuare a restare in uso, posso per continuare a garantire la massima sicurezza a tutti, soprattutto durante i periodi di picco influenzale, quindi si tratta di un ottimo investimento duraturo nel tempo, oltre che una scelta responsabile e civile. Ma a tutelarsi con i parasputi da banco, non sono solo i supermercati ma anche le farmacie, e proprio questi pannelli vanno a sommarsi ai presidi già in uso quali guanti e mascherine obbligatorie. Quindi le attività che vogliono tutelarsi e tutelare dal contagio Covid-19, hanno un’arma in più, proprio grazie ai pannelli parafiato in plexiglass protettivi che possono essere subito ornati ed acquistati online e realizzati pronti al montaggio, in pochissimi giorni. I pannelli possono essere realizzati su misura secondo le proprie esigenze e possono essere personalizzati e posizionati su qualsiasi banco da reception e desk. Questo non è sicuramente il momento di aspettare o di rimandare una scelta di estrema importanza come quella di adottare subito, per la propria attività, gli schermi protettivi da banco, ricordiamo infatti che il plexiglass è un materiale ricco di caratteristiche peculiari: è igienico pertanto atossico, ipoallergico, inodore, antibatterico, è facile da tenere pulito, è inattaccabile, antiscivolo, trasparente, più leggero del vetro, permette una grandissima trasmissione luminosa, è disponibile in diverse varianti, dall’opaco, al satinato al fluorescente e soprattutto ha un prezzo economico, per questo vale veramente l’investimento, sia per il presente ma anche per il futuro, in quanto non si deforma e resiste ai raggi UV. Leggi tutto

Come vincere la paura di lanciarsi col paracadute

=&0=&si sà, non è mai una buona consigliera, anzi, si arriva poi ad un certo punto della propria vita, dove diventa necessario mettersi alla prova ed affrontare le proprie paure, soprattutto quando si tratta di=&1=&.

Se vuoi provare un lancio, la sola cosa che puoi fare è provare! Detta così sembra facile, eppure esiste un modo davvero semplice per lanciarsi col paracadute senza paura ed è quella di provare il Leggi tutto

Cataloghi: quale rilegatura scegliere?

Ci sono certamente modi migliori di rilegare i cataloghi rispetto ad altri, quello che bisogna fare è =&0=&.

Quando decidiamo di realizzare un catalogo, dobbiamo tenere bene a mente che la =&1=& è una fase molto decisiva per chi desidera realizzare una pubblicazione. Fare un catalogo non significa semplicemente unire le pagine stampate, ma offrire al prodotto una forma compiuta, in grado di garantire al catalogo la facile fruibilità di lettura e la durevolezza nel tempo. Ad influire proprio su questi fattori è la scelta del tipo di rilegatura, ci sono poi da tenere presenti anche alcune delle  =&2=& che permettono al catalogo di avere una vita più lunga, a differenza di altri metodi che sono più a buon prezzo e veloci, mentri altri ancora, si riferiscono all’uso specifico del catalogo, come possono essere agende e calendari.

Sapere dunque, =&3=&la propria pubblicazione e scegliere la=&4=& =&5=& è fondamentale, soprattutto ai fini del risultato stesso.

Tra i più comuni =&6=&, spiccano il =&7=&, la =&8=&, la =&9=& e la  =&10=&.

Per valorizzare la stampa si possono fare lavorazioni particolari come =&11=&Tecnograficarossi.it=&13=&

 

=&14=&

La =&15=&che gli addetti conoscono anche con il nome di  “punto sella”, è una tipologia di rilegatura tra le più semplici, non a caso è infatti anche molto veloce da realizare e tra le più economiche. Si ottiene con la sovrapposizione dei fogli  stampati fronte retro insieme alla copertina, mentre due graffette vengono applicate sulla piegatura. Questa rilegatura a =&7=& viene perlopiù utilizzata per i cataloghi formati da poche pagine, (anche solo 8 facciate), senza superare un numero non superiore alle 40 pagine. Per la =&15=&viene utilizzata una carta con bassa grammatura, solo in casi specifici può essere utilizzata una grammatura di 300 g/m², però mai superiore. Questa rilegatura è adatta a chi vuole spendere poco e realizzare cataloghi in tempi molto veloci, come potrebbe essere un =&18=& non troppo corposo, dove la grafica viene preferita al testo. Si adatta bene anche per le aziende che hanno la necessità di stampare i =&19=&

Video online, le statistiche del 2017

Una delle strategie marketing di più successo è senza dubbio quella di incorporare la pubblicazione dei video sui social.

Qualche esempio: analizzando Twitter è possibile arrivare alla conclusione che i video sono circa 6 volte più soggetti ad essere re-twittati, cosa che non accade con le immagini.

Questo perchè i =&0=&

, specialmente quelli pubblicati sui social, rappresentano ormai una necessità da parte delle aziende che desiderano essere competitive, amplificando l’incidenza positiva sulle revenue e la propria influenza. Leggi tutto

A chi è rivolto il metodo EPTAMED?

Il metodo EPTAMED è rivolto a odontoiatri, osteopati, logopedisti, ortottisti e podologi che insieme vogliono collaborare per il benessere del paziente. Il focus è l’equilibrio che si basa su un sorriso sano. Non dobbiamo infatti dimenticare che  risultato di un buon intervento odontoiatrico è percepibile anche da effetti come una appropriata deglutizione e la riduzione di dolori posturali.

Per ottenere tutti gli effetti benefici, il metodo EPTAMED consiglia di lavorare in équipe e affiancare, alla professionalità del Medico Odontoiatria, anche quella di professionisti Osteopati e Logopedisti.   Leggi tutto