I milanesi preferiscono ancora la Riviera Romagnola

Non è certamente da stupirsi che i milanesi preferiscono ancora la Riviera Romagnola.

Secondo infatti l’Osservatorio Trivago, la Riviera Romagnola è la seconda casa dei milanesi e dei lombardi in generale.

Rimini e Riccione restano le mete preferite dai giovani mentre le famiglie optano per le località di Milano Marittima, specialmente le coppie, Bellaria-Igea Marina, Cattolica e Cesenatico.

Perché i milanesi adorano la Riviera Romagnola?

Sicuramente perchè la località è vicina ed è possibile arrivarci in auto senza dover sostenere estenuanti viaggi che a non tutti piacciono e poi per i prezzi decisamente molto più abbordabili rispetto ad altre località.  Inoltre, sempre secondo le ricerche, per il periodo luglio-agosto Rimini risulta essere la prima scelta per ben dieci regioni su 17. Sempre stando a quanto emerso dall’Osservatorio Trivago, persino il “comportamento” degli italiani, quando si tratta di prenotare le vacanze è “anomalo”, secondo invece le abitudini degli stranieri, perchè iniziano a cercare la sistemazione circa 100 giorni prima della partenza e prenotano in media per una vacanza di otto giorni.

Rimini guida la top ten delle città preferite della Riviera Romagnola dove prenotare la vacanza. I motivi? Possiamo dire infiniti! Iniziamo però dalla spiaggia, molto apprezzata perchè è di sabbia fine, molto lunga e larga e il mare presenta un fondale basso, ideale per tutti, specialmente per i bambini. A Rimini non manca di certo  il divertimento, sia di giorno che la sera. L’animazione in spiaggia è un altro punto a favore che diverte ed impegna adulti e bambini di ogni età. Tanti i momenti di svago con partite di beach volley, ping pong, fitness e tanto altro. La sera ci sono bar, gelaterie, locali sulla spiaggia, negozi aperti fino a tarda notte, sala giochi, eventi per le strade e poi le discoteche più belle di tutta Europa!

Basta spostarsi di pochi metri per arrivare a Riccione, molto simile a Rimini, in più presenta molti parchi divertimento  come Oltremare e Aquafan. La città è nota anche per il suo famosissimo Viale Ceccarini con numerosi negozi, ristoranti, pub ed eventi musicali.

A pochi chilometri da Rimini, si trova Milano Marittima, più costosa, ma elegante e rinomata, scelta ideale sia per le famiglie che per i giovani. Gli stabilimenti balneari sono ricchi di offerte: piscine con idromassaggio, campi da calcetto, beach tennis, beach volley e tantissime aree giochi per bambini. La scelta ricade anche per coloro che scelgono attività alternative al mare, grazie alla presenza della rigogliosa natura, in questo caso è conosciutissima la Pineta di Milano Marittima, e non solo il celebre locale,  dove poter respirare l’aria pura. Anche qui la vita notturna risulta essere per molti un grande incentivo nella scelta del luogo, infatti oltre ai noti locali, il centro della città è sempre animato dai negozi alla moda aperti fino a tardi e poi sono sempre tantissimi gli eventi per tutti.

Le famiglie prediligo indubbiamente Bellaria Igea Marina, altra località al top della Riviera Romagnola, località a misura di turista e di bambini, con i suoi numerosi servizi di qualità, spiagge perfette, servizi impeccabili, parchi immersi nel verde, tantissime attività per i bambini e per le famiglie. Tra le strutture più prenotate, l’hotel Francesca a Igea Marina. Praticamente una festa ogni giorno!

guida sportiva al bodybuilding

Bodybuilding e dieta : guida pratica

Quando si tratta di restare in forma e in salute, dobbiamo lavorare tanto e costantemente. Mantenere un peso corporeo ottimale, massa muscolare e percentuale di grasso corporeo, richiede impegno quasi 24 ore su 24. E quando si tratta di culturisti, il desiderio costante di avere più muscoli, più grandi e una migliore definizione richiede ancora più impegno e sforzo.

Se sei un bodybuilder o semplicemente qualcuno che pratica sollevamento pesi e frequenti la palestra, probabilmente già conosci l’importanza di una corretta alimentazione.

Bodybuilding e dieta sono strettamente correlati, e senza una dieta adeguata, si fatica a raggiungere gli obiettivi che stai cercando, mantenendo il corpo sano . Uno che solleva pesi dovrebbe mangiare un sacco di proteine, frutta e verdure e altri cibi integrali.

Oggi, ci sono tonnellate di diversi integratori alimentari progettati per i bodybuilder. C’è tutto: da proteine in polvere, post e pre-allenamento, che aiutano a ottenere il massimo da ogni sessione, agli integratori di recupero che aiutano a ottimizzare i tempi di recupero post-allenamento. Vale la pena prendere molti di questi integratori alimentari, e oggi siamo qui per parlare dei migliori integratori per bodybuilding nella Guida dettagliata qui sotto.

Come gli integratori possono aiutare i culturisti?

Al fine di sollevare carichi sempre più pesanti, i culturisti spingono i loro corpi al limite. I supplementi possono contribuire a sostenere la salute del vostro corpo ottimizzando i risultati dell’allenamento. Di seguito alcuni dei vantaggi degli integratori per palestra:

  • Crescita muscolare
  • Migliora le prestazioni atletiche
  • Pompa muscolare migliore
  • Migliore resistenza
  • Aumento di energia
  • Tempo di recupero ridotto
  • Aumento della sintesi proteica
  • Indolenzimento muscolare ridotto
  • Migliora la salute delle articolazioni
  • Riduce il rischio di lesioni
  • Incremento della definizione muscolare
  • Miglioramento della salute generale

 

Principalmente, vengono utilizzati in due modi: prima dell’allenamento, per migliorare le prestazioni atletiche, aumentando l’energia e la resistenza e dopo l’allenamento, al tempo di recupero di velocità, riducendo il dolore muscolare.

Per la maggior parte, i migliori integratori di sollevamento pesi rientrano in una di queste due categorie.

Trova ciò di cui hai bisogno nel negozio online numero uno in nutrizione sportiva, acquista con un clic trova le informazioni corrette su BenessereRisparmio.it .

Come potete vedere, i migliori integratori per bodybuilding sono in grado di fornire una vasta gamma di benefici. Si noti che questi sono i benefici di una categoria di integratori, quindi non aspettatevi di godere di tutti questi benefici da un singolo prodotto.

Abbiamo messo insieme un elenco dei migliori integratori per bodybuilding in questa guida, per aiutarvi a scegliere i migliori prodotti per voi!

  1. Vitamine
  2. bruciatori di grasso
  3. L-Glutammina
  4. Multivitaminici
  5. Omega 3
  6. Amminoacidi
  7. Proteine in polvere

Come prendere integratori pre-allenamento

Integratori pre-allenamento dovrebbero essere assunti poco prima dell’allenamento. Idealmente, ti consigliamo di prendere una dose circa 10-30 minuti prima di iniziare l’esercizio. Questo vi permetterà di avere qualche tempo per digerire gli ingredienti e mettersi al lavoro.

La maggior parte sono disponibili in forma di polvere e devono essere mescolati in bevande. Si può preparare un bevanda utilizzando un BlenderBottle.

Effetti collaterali integratore pre-allenamento

Ci sono alcuni potenziali effetti collaterali coinvolti con l’assunzione di questi prodotti, anche se molte persone non provano alcun considerevoli. Gli effetti collaterali specifici dipendono gli ingredienti trovati in ogni prodotto, e dato che ci sono una vasta gamma di formule al lavoro in questi integratori, è difficile fare un elenco preciso dei potenziali effetti collaterali. Tuttavia, quasi tutti gli integratori pre-allenamenti contengono caffeina e gli effetti collaterali possono includere disturbi del sonno, ansia, ecc.

 

giovani guida auto distrazioni sicurezza

Sicurezza in auto: Le più grandi distrazioni durante la guida, soprattutto per i giovani

La sicurezza dei giovani guidatori è uno degli aspetti più importanti della sicurezza generale sulle strade in qualsiasi Paese.

I giovani, ed in particolare gli adolescenti, hanno maggiori probabilità di correre rischi al volante ed essere facilmente distratti, nonostante le raccomandazioni durante le lezioni in autoscuola a Cagliari. Attualmente ci sono molte distrazioni per gli adolescenti durante la guida, il che può portare a incidenti.

Di seguito sono riportate alcune delle distrazioni più comuni e il modo in cui affrontarle mentre si è in viaggio, consentendo a un adolescente di concentrarsi sulla guida nel modo più sicuro possibile dopo aver conseguito la patente in una scuola guida Cagliari.

Smartphone

I telefoni cellulari sono una distrazione enorme per tutti mentre sulla strada, ma soprattutto per gli adolescenti. Inviare messaggi di testo, cambiare canzoni, fare telefonate, giocare e navigare su Internet sono cose terribili da fare mentre si guida un’auto con traffico e pedoni tutt’intorno.

Ci sono diversi modi per evitare che i ragazzi utilizzino gli smartphone durante la guida, causando incidenti. Gli adolescenti possono ottenere un dispositivo Bluetooth o altre mani libere per consentire loro di effettuare chiamate senza dover toccare il telefono in auto.

Maggiori dettagli sulle opzioni relative a cosa fare con lo smartphone durante la guida viene probabilmente insegnato durante le lezioni in autoscuola Cagliari.

giovabni guida auto distrazioni sicurezza

Musica alta

Ascoltare la musica ad alto volume fa parte dell’essere un adolescente. Tuttavia, ascoltare musica a un volume esageratamente alto e ballare come un pazzo in macchina può anche portare a un brutto incidente, mentre ci si concentra sul canto e sulla danza, piuttosto che sulle strade.

Cerca di convincere l’adolescente a spegnere la musica o tenerla a basso volume mentre sta guidando, per concentrarsi maggiormente sulla guida, anche se potrebbe essere una regola difficile da far rispettare.

Amici in macchina

Gli amici sono una delle più grandi distrazioni per gli adolescenti sulla strada. Tutti sono incredibilmente entusiasti di andare in giro con i loro amici, naturalmente, ed è per questo che è difficile da controllare.

Ma è importante educare i tuoi ragazzi ad avere la forza di non farsi coinvolgere e distrarre dagli amici, o di dire loro di sistemarsi e di stare tranquilli in modo che ci si possa concentrare sulla guida. Bisognerebbe anche stabilire una regola molto importante, ovvero di non guidare se qualcuno non indossa la cintura di sicurezza.

Ciò può contribuire anche a ridurre i feriti ed i morti dovuti al fatto di non indossare la cintura di sicurezza, oggetto importante ma spesso sottovalutato.

Internazionalizzazione delle aziende tramite il web-marketing

Attraverso l’internazionalizzazione le imprese intendono estendere la propria rete di attività all’estero, interagendo con un pubblico straniero e svolgendo attività come:

  • Vendita di prodotti/servizi;
  • Produzione all’estero;
  • Stringere alleanze con partner stranieri;
  • Rivolgersi a fornitori estero.

La principale ragione che spinge le aziende ad estendere i propri confini all’estero è quella di ottenere maggiori ricavi e di ridurre i costi. Ma che ruolo ha il web marketing in questo importante processo? Continua la lettura di “Internazionalizzazione delle aziende tramite il web-marketing”

come promuovere un evento online

Come promuovere un evento gratuitamente online

Quanti di voi hanno un’attività (fisica o virtuale) in ascesa e si sono ritrovati a dover organizzare un evento? Il momento di incontrare i vostri clienti o seguaci è arrivato, così, state pensando a come coinvolgerli e farvi finalmente conoscere.

Qual è il metodo più semplice e diretto? Non v’è dubbio! Organizzate un evento!

L’aggregazione sociale è il modo migliore di creare fiducia e accrescere la propria reputazione, per cu, metteteci la faccia!

 

Come agire se ho appena iniziato e mancano i fondi per la comunicazione?

In questo caso, il web ci viene in aiuto, ci aiuta a capire come pubblicizzare un evento, purché utilizzato secondo criteri di comunicazione adeguati, informali, ma corretti e rispettosi verso il vostro pubblico e soprattutto verso il vostro lavoro.

Presentatevi attraverso il sito web

Anche se richiede impegno, il sito ufficiale deve essere il punto di approdo del vostro target.

Quanto tempo abbiamo prima che i nostri lettori/user chiudano la pagina verso altre destinazioni di fruizione più semplice?

Davvero pochi secondi, per cui, elaborate un contenuto che catturi l’attenzione e persuada i vostri potenziali utenti a passare dalla nicchia social al vostro sito internet.

Dunque, il vostro copy (ossia il testo descrittivo che fa da contorno al link) dovrà essere striminzito ma essenziale, riportando tutte le informazioni che, verosimilmente, una persona interessata potrebbe domandarvi. Giocate d’anticipo e lasciate che un buon testo faccia il resto.

Il vostro sito racconta una storia, la vostra, per cui giocate con una narrazione coinvolgente, ossia, lo storytelling un strategia che vi permetterà di simpatizzare con i vostri lettori che si sentiranno partecipi del vostro lavoro. Proprio per questo, fate anche attenzione alla scelta dei colori e utilizzate una grafica dai colori tenui, seppure originale.

 

Pubblicazione dell’evento sui social

Per creare l’evento su Social di largo utilizzo, come Facebook, fatevi ispirare dall’articolo che avete scritto, rifinendolo e riassumendolo, create una locandina leggibile e intrigante con poche fondamentali informazioni (titolo, location, orario, costo).

Su twitter è la sintesi a farla da padrone, pertanto: short link verso il sito (o l’evento Facebook) e una frase esortativa, magari con cliffhanger –create un po’di suspance-…

 

Storytelling applicato agli eventi

Se lo storytelling è il nostro fido alleato, ricordiamoci di utilizzarlo ogni volta che sarà possibile. Avete la pagina ufficiale e l’evento a disposizione? Un account Instagram?
Questi strumenti ci daranno modo di aggiornare i nostri partecipanti sui preparativi e gli sviluppi, nonché di pubblicare dei piccoli promo video o anteprime interessanti sempre brevi, fresche e originali.

Pubblica il tuo evento sui siti dedicati

Ultimissimo passo verso la diffusione urbi et orbi del vostro evento? Chi non vi conosce e non sa dell’esistenza della vostra pagina, può trovarvi casualmente tramite una ricerca online o sui siti dedicati agli eventi, per cui, aumentate il vostro raggio d’azione cercando quelli più utilizzati nella vostra zona o tra i più visitati a livello nazionale, inserite il testo già presente sul sito e fate richiesta di pubblicazione, anche via email ove mancasse il form apposito.

 

Ora preparatevi e godetevi i vostri invitati!

arredare casa colori acrilici maimeri dipinti

I dipinti realizzati con colori acrilici potrebbero rivelarsi il migliore arredamento per la tua casa!

Scopri tutti i vantaggi di arredare la tua casa con dipinti realizzati con colori acrilici.

Sia che tu abbia una casa arredata con uno stile o un design particolare, sia che tu viva in una casa semplice, ecco per te tutti i motivi di arricchirla con dei dipinti realizzati con colori acrilici di qualità, come gli Acrilici Maimeri.

I colori acrilici lottano contro il tempo.

Ebbene sì, i dipinti realizzati con i colori acrilici sono molto resistenti, e nemmeno il passare del tempo riesce a spegnere i colori di queste particolari vernici. Prima di acquistarne (o magari realizzarne uno) informati sulla qualità del colore. Ad esempio gli Acrilici Maimeri sono ottimi e utilizzati in tutto il mondo.

I colori acrilici sono brillanti.

Se ami i colori brillanti o cerchi un arredamento capace di illuminare la tua casa, allora i quadri dipinti mediante l’utilizzo di colori acrilici sono certamente quello che fa per te.

Gli acrilici presentano dei pigmenti molto accesi capaci di rendere allegra anche la casa più spenta.

I dipinti realizzati con questi colori sono generalmente di alta qualità.

Sei un appassionato di arte? Allora troverai numerosissimi dipinti realizzati con gli acrilici che sapranno soddisfare al meglio le tue esigenze.

Ad esempio gli artisti della corrente Pop Art utilizzano soprattutto questi colori, in grado di esaltare al meglio i propri dipinti legati alle scene e agli oggetti di vita quotidiana, nonché ispirati al genere fumettistico.

Una casa abbellita con questi quadri non potrà che suscitare l’ammirazione di chi la visita. I tuoi ospiti ti riempiranno sicuramente di complimenti!

arredamento casa colori acrilici maimeri

Non solo dipinti.

In realtà i colori acrilici si adattano perfettamente non solo alle classiche tele, ma anche a materiali diversi come legno, carta, vetro…

Le opere d’arte con cui puoi arredare la tua casa possono diventare in questo modo molteplici ed estremamente diverse tra loro. Le potrai dunque adattare alle diverse stanze della tua abitazione.

Inoltre, essendo i colori acrilici perfetti anche se utilizzati sulle pareti, puoi cimentarti nella realizzazione di opere d’arte uniche e personali, oppure commissionarle ad artisti esperti che sapranno esaltare al massimo le caratteristiche di questi particolari colori.

Conclusione.

Dopo aver letto quest’articolo vorrai sicuramente aggiungere al tuo arredamento dipinti e/o opere d’arte realizzate con l’utilizzo dei particolari colori acrilici. Cosa aspetti?

Se ami il fai da te puoi inoltre sbizzarrirti e creare tu stesso oggetti d’arredamento dipinti con colori acrilici. Basta semplicemente possedere un’ottima inventiva!

Pareti, barattoli di vetro, pezzi di cartone potranno diventare particolari e coloratissimi elementi decorativi per la tua casa.

corsi formazione docenti carta del docente

Carta del docente: che cos’è?

Dal 2016 nel mondo degli insegnanti italiani è arrivata la Carta del docente,

nome ‘semplice’ della Carta elettronica per l’aggiornamento e i corsi formazione docenti di ruolo nelle istituzioni scolastiche. Istituita dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca in attuazione della legge 107 del 12 luglio 2016 – la cosiddetta Buona Scuola – la Carta del docente viene assegnata a tutti gli insegnati di ruolo assunti con un contratto a tempo indeterminato negli istituti scolastici statali. Nel dettaglio, la carta elettronica viene riconosciuta sia ai docenti che effettuano il tempo pieno che a quelli che effettuano tempo parziale, comprendendo anche i docenti che sono inidonei per motivi di salute (così come stabilito all’articolo 514 del decreto legislativo 16/04/94 n.297), gli insegnanti in periodo di prova, i docenti fuori ruolo, i docenti in posizione di comando e di distacco, nonché, infine, in docenti nelle scuole all’estero.

Le funzioni della Carta del docente

In parole più semplici, dunque, la Carta del docente è il contributo economico rivolto agli insegnanti così come era stato promesso dal governo di Matteo Renzi con la Riforma della Buona Scuola. Dapprima, ovvero durante il primo anno di attuazione, in realtà non è esistita alcuna Carta dei docenti: i 500 euro per la formazione docenti sono infatti stati versati in contanti attraverso la busta paga. Dopo un primo periodo di rodaggio, la Carta del docente è ora attiva a tutti gli effetti. Si tratta in definitiva di un’applicazione web che permette agli insegnanti di avere a propria disposizione 500 euro per far fronte a spese culturali oppure ad altri tipi di acquisto, a patto che si tratti di prodotti o servizi relativi alla formazione docenti o all’accrescimento delle loro conoscenze.

Quali sono le spese ammesse e che quindi possono essere effettuate con i 500 euro della Carta docente?

I destinatari della Carta docente sono circa 762.000 insegnanti. Ma nel concreto, cosa possono acquistare questi beneficiari attraverso l’applicazione, e quindi attraverso i 500 euro stanziati dal Miur? In primo luogo, gli insegnanti possono acquistare libri, testi, ebook, riviste e pubblicazioni a carattere culturale, e in ogni caso utili per la formazione docenti. Va però sottolineato che non c’è un limite relativo all’area disciplinare di ogni insegnante. Questo significa che un docente di scienze può acquistare un romanzo, così come un docente di storia può acquistare con i fondi ministeriali un saggio di fisica.

Gli insegnanti possono poi sfruttare la Carta del docente per acquistare hardware, ma in questo caso le limitazioni imposte dal Ministero sono più concrete: non si possono usare i fondi per acquistare dispositivi per la comunicazione elettronica, come gli smartphone, e nemmeno toner per le stampanti, pennette usb o videocamere. Sono invece ammessi a pieno titolo PC desktop, portatili, convertibili ultrabook, tablet ed ebook reader. Via libera anche per quanto riguarda i software, dai CAD ai dizionari online. Sono ovviamente compresi i corsi per la formazione docenti, per le attività di aggiornamento e per la qualificazione delle competenze professionali.

Con questi 500 euro, dunque, si possono pagare corsi universitari, corsi di laurea, master, corsi di lingue straniere e corsi online, a patto che siano svolti da università o da consorzi universitari. Infine, la carta dei docenti può essere utilizzata per pagare biglietti per il teatro, per mostre, per musei e per il cinema. Anche in questo caso, come per i libri, le attività culturali non devono per forza essere attinenti alla disciplina insegnata dal docente.