giovani guida auto distrazioni sicurezza

Sicurezza in auto: Le più grandi distrazioni durante la guida, soprattutto per i giovani

La sicurezza dei giovani guidatori è uno degli aspetti più importanti della sicurezza generale sulle strade in qualsiasi Paese.

I giovani, ed in particolare gli adolescenti, hanno maggiori probabilità di correre rischi al volante ed essere facilmente distratti, nonostante le raccomandazioni durante le lezioni in autoscuola a Cagliari. Attualmente ci sono molte distrazioni per gli adolescenti durante la guida, il che può portare a incidenti.

Di seguito sono riportate alcune delle distrazioni più comuni e il modo in cui affrontarle mentre si è in viaggio, consentendo a un adolescente di concentrarsi sulla guida nel modo più sicuro possibile dopo aver conseguito la patente in una scuola guida Cagliari.

Smartphone

I telefoni cellulari sono una distrazione enorme per tutti mentre sulla strada, ma soprattutto per gli adolescenti. Inviare messaggi di testo, cambiare canzoni, fare telefonate, giocare e navigare su Internet sono cose terribili da fare mentre si guida un’auto con traffico e pedoni tutt’intorno.

Ci sono diversi modi per evitare che i ragazzi utilizzino gli smartphone durante la guida, causando incidenti. Gli adolescenti possono ottenere un dispositivo Bluetooth o altre mani libere per consentire loro di effettuare chiamate senza dover toccare il telefono in auto.

Maggiori dettagli sulle opzioni relative a cosa fare con lo smartphone durante la guida viene probabilmente insegnato durante le lezioni in autoscuola Cagliari.

giovabni guida auto distrazioni sicurezza

Musica alta

Ascoltare la musica ad alto volume fa parte dell’essere un adolescente. Tuttavia, ascoltare musica a un volume esageratamente alto e ballare come un pazzo in macchina può anche portare a un brutto incidente, mentre ci si concentra sul canto e sulla danza, piuttosto che sulle strade.

Cerca di convincere l’adolescente a spegnere la musica o tenerla a basso volume mentre sta guidando, per concentrarsi maggiormente sulla guida, anche se potrebbe essere una regola difficile da far rispettare.

Amici in macchina

Gli amici sono una delle più grandi distrazioni per gli adolescenti sulla strada. Tutti sono incredibilmente entusiasti di andare in giro con i loro amici, naturalmente, ed è per questo che è difficile da controllare.

Ma è importante educare i tuoi ragazzi ad avere la forza di non farsi coinvolgere e distrarre dagli amici, o di dire loro di sistemarsi e di stare tranquilli in modo che ci si possa concentrare sulla guida. Bisognerebbe anche stabilire una regola molto importante, ovvero di non guidare se qualcuno non indossa la cintura di sicurezza.

Ciò può contribuire anche a ridurre i feriti ed i morti dovuti al fatto di non indossare la cintura di sicurezza, oggetto importante ma spesso sottovalutato.

Internazionalizzazione delle aziende tramite il web-marketing

Attraverso l’internazionalizzazione le imprese intendono estendere la propria rete di attività all’estero, interagendo con un pubblico straniero e svolgendo attività come:

  • Vendita di prodotti/servizi;
  • Produzione all’estero;
  • Stringere alleanze con partner stranieri;
  • Rivolgersi a fornitori estero.

La principale ragione che spinge le aziende ad estendere i propri confini all’estero è quella di ottenere maggiori ricavi e di ridurre i costi. Ma che ruolo ha il web marketing in questo importante processo? Continua la lettura di “Internazionalizzazione delle aziende tramite il web-marketing”

come promuovere un evento online

Come promuovere un evento gratuitamente online

Quanti di voi hanno un’attività (fisica o virtuale) in ascesa e si sono ritrovati a dover organizzare un evento? Il momento di incontrare i vostri clienti o seguaci è arrivato, così, state pensando a come coinvolgerli e farvi finalmente conoscere.

Qual è il metodo più semplice e diretto? Non v’è dubbio! Organizzate un evento!

L’aggregazione sociale è il modo migliore di creare fiducia e accrescere la propria reputazione, per cu, metteteci la faccia!

 

Come agire se ho appena iniziato e mancano i fondi per la comunicazione?

In questo caso, il web ci viene in aiuto, ci aiuta a capire come pubblicizzare un evento, purché utilizzato secondo criteri di comunicazione adeguati, informali, ma corretti e rispettosi verso il vostro pubblico e soprattutto verso il vostro lavoro.

Presentatevi attraverso il sito web

Anche se richiede impegno, il sito ufficiale deve essere il punto di approdo del vostro target.

Quanto tempo abbiamo prima che i nostri lettori/user chiudano la pagina verso altre destinazioni di fruizione più semplice?

Davvero pochi secondi, per cui, elaborate un contenuto che catturi l’attenzione e persuada i vostri potenziali utenti a passare dalla nicchia social al vostro sito internet.

Dunque, il vostro copy (ossia il testo descrittivo che fa da contorno al link) dovrà essere striminzito ma essenziale, riportando tutte le informazioni che, verosimilmente, una persona interessata potrebbe domandarvi. Giocate d’anticipo e lasciate che un buon testo faccia il resto.

Il vostro sito racconta una storia, la vostra, per cui giocate con una narrazione coinvolgente, ossia, lo storytelling un strategia che vi permetterà di simpatizzare con i vostri lettori che si sentiranno partecipi del vostro lavoro. Proprio per questo, fate anche attenzione alla scelta dei colori e utilizzate una grafica dai colori tenui, seppure originale.

 

Pubblicazione dell’evento sui social

Per creare l’evento su Social di largo utilizzo, come Facebook, fatevi ispirare dall’articolo che avete scritto, rifinendolo e riassumendolo, create una locandina leggibile e intrigante con poche fondamentali informazioni (titolo, location, orario, costo).

Su twitter è la sintesi a farla da padrone, pertanto: short link verso il sito (o l’evento Facebook) e una frase esortativa, magari con cliffhanger –create un po’di suspance-…

 

Storytelling applicato agli eventi

Se lo storytelling è il nostro fido alleato, ricordiamoci di utilizzarlo ogni volta che sarà possibile. Avete la pagina ufficiale e l’evento a disposizione? Un account Instagram?
Questi strumenti ci daranno modo di aggiornare i nostri partecipanti sui preparativi e gli sviluppi, nonché di pubblicare dei piccoli promo video o anteprime interessanti sempre brevi, fresche e originali.

Pubblica il tuo evento sui siti dedicati

Ultimissimo passo verso la diffusione urbi et orbi del vostro evento? Chi non vi conosce e non sa dell’esistenza della vostra pagina, può trovarvi casualmente tramite una ricerca online o sui siti dedicati agli eventi, per cui, aumentate il vostro raggio d’azione cercando quelli più utilizzati nella vostra zona o tra i più visitati a livello nazionale, inserite il testo già presente sul sito e fate richiesta di pubblicazione, anche via email ove mancasse il form apposito.

 

Ora preparatevi e godetevi i vostri invitati!

arredare casa colori acrilici maimeri dipinti

I dipinti realizzati con colori acrilici potrebbero rivelarsi il migliore arredamento per la tua casa!

Scopri tutti i vantaggi di arredare la tua casa con dipinti realizzati con colori acrilici.

Sia che tu abbia una casa arredata con uno stile o un design particolare, sia che tu viva in una casa semplice, ecco per te tutti i motivi di arricchirla con dei dipinti realizzati con colori acrilici di qualità, come gli Acrilici Maimeri.

I colori acrilici lottano contro il tempo.

Ebbene sì, i dipinti realizzati con i colori acrilici sono molto resistenti, e nemmeno il passare del tempo riesce a spegnere i colori di queste particolari vernici. Prima di acquistarne (o magari realizzarne uno) informati sulla qualità del colore. Ad esempio gli Acrilici Maimeri sono ottimi e utilizzati in tutto il mondo.

I colori acrilici sono brillanti.

Se ami i colori brillanti o cerchi un arredamento capace di illuminare la tua casa, allora i quadri dipinti mediante l’utilizzo di colori acrilici sono certamente quello che fa per te.

Gli acrilici presentano dei pigmenti molto accesi capaci di rendere allegra anche la casa più spenta.

I dipinti realizzati con questi colori sono generalmente di alta qualità.

Sei un appassionato di arte? Allora troverai numerosissimi dipinti realizzati con gli acrilici che sapranno soddisfare al meglio le tue esigenze.

Ad esempio gli artisti della corrente Pop Art utilizzano soprattutto questi colori, in grado di esaltare al meglio i propri dipinti legati alle scene e agli oggetti di vita quotidiana, nonché ispirati al genere fumettistico.

Una casa abbellita con questi quadri non potrà che suscitare l’ammirazione di chi la visita. I tuoi ospiti ti riempiranno sicuramente di complimenti!

arredamento casa colori acrilici maimeri

Non solo dipinti.

In realtà i colori acrilici si adattano perfettamente non solo alle classiche tele, ma anche a materiali diversi come legno, carta, vetro…

Le opere d’arte con cui puoi arredare la tua casa possono diventare in questo modo molteplici ed estremamente diverse tra loro. Le potrai dunque adattare alle diverse stanze della tua abitazione.

Inoltre, essendo i colori acrilici perfetti anche se utilizzati sulle pareti, puoi cimentarti nella realizzazione di opere d’arte uniche e personali, oppure commissionarle ad artisti esperti che sapranno esaltare al massimo le caratteristiche di questi particolari colori.

Conclusione.

Dopo aver letto quest’articolo vorrai sicuramente aggiungere al tuo arredamento dipinti e/o opere d’arte realizzate con l’utilizzo dei particolari colori acrilici. Cosa aspetti?

Se ami il fai da te puoi inoltre sbizzarrirti e creare tu stesso oggetti d’arredamento dipinti con colori acrilici. Basta semplicemente possedere un’ottima inventiva!

Pareti, barattoli di vetro, pezzi di cartone potranno diventare particolari e coloratissimi elementi decorativi per la tua casa.

corsi formazione docenti carta del docente

Carta del docente: che cos’è?

Dal 2016 nel mondo degli insegnanti italiani è arrivata la Carta del docente,

nome ‘semplice’ della Carta elettronica per l’aggiornamento e i corsi formazione docenti di ruolo nelle istituzioni scolastiche. Istituita dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca in attuazione della legge 107 del 12 luglio 2016 – la cosiddetta Buona Scuola – la Carta del docente viene assegnata a tutti gli insegnati di ruolo assunti con un contratto a tempo indeterminato negli istituti scolastici statali. Nel dettaglio, la carta elettronica viene riconosciuta sia ai docenti che effettuano il tempo pieno che a quelli che effettuano tempo parziale, comprendendo anche i docenti che sono inidonei per motivi di salute (così come stabilito all’articolo 514 del decreto legislativo 16/04/94 n.297), gli insegnanti in periodo di prova, i docenti fuori ruolo, i docenti in posizione di comando e di distacco, nonché, infine, in docenti nelle scuole all’estero.

Le funzioni della Carta del docente

In parole più semplici, dunque, la Carta del docente è il contributo economico rivolto agli insegnanti così come era stato promesso dal governo di Matteo Renzi con la Riforma della Buona Scuola. Dapprima, ovvero durante il primo anno di attuazione, in realtà non è esistita alcuna Carta dei docenti: i 500 euro per la formazione docenti sono infatti stati versati in contanti attraverso la busta paga. Dopo un primo periodo di rodaggio, la Carta del docente è ora attiva a tutti gli effetti. Si tratta in definitiva di un’applicazione web che permette agli insegnanti di avere a propria disposizione 500 euro per far fronte a spese culturali oppure ad altri tipi di acquisto, a patto che si tratti di prodotti o servizi relativi alla formazione docenti o all’accrescimento delle loro conoscenze.

Quali sono le spese ammesse e che quindi possono essere effettuate con i 500 euro della Carta docente?

I destinatari della Carta docente sono circa 762.000 insegnanti. Ma nel concreto, cosa possono acquistare questi beneficiari attraverso l’applicazione, e quindi attraverso i 500 euro stanziati dal Miur? In primo luogo, gli insegnanti possono acquistare libri, testi, ebook, riviste e pubblicazioni a carattere culturale, e in ogni caso utili per la formazione docenti. Va però sottolineato che non c’è un limite relativo all’area disciplinare di ogni insegnante. Questo significa che un docente di scienze può acquistare un romanzo, così come un docente di storia può acquistare con i fondi ministeriali un saggio di fisica.

Gli insegnanti possono poi sfruttare la Carta del docente per acquistare hardware, ma in questo caso le limitazioni imposte dal Ministero sono più concrete: non si possono usare i fondi per acquistare dispositivi per la comunicazione elettronica, come gli smartphone, e nemmeno toner per le stampanti, pennette usb o videocamere. Sono invece ammessi a pieno titolo PC desktop, portatili, convertibili ultrabook, tablet ed ebook reader. Via libera anche per quanto riguarda i software, dai CAD ai dizionari online. Sono ovviamente compresi i corsi per la formazione docenti, per le attività di aggiornamento e per la qualificazione delle competenze professionali.

Con questi 500 euro, dunque, si possono pagare corsi universitari, corsi di laurea, master, corsi di lingue straniere e corsi online, a patto che siano svolti da università o da consorzi universitari. Infine, la carta dei docenti può essere utilizzata per pagare biglietti per il teatro, per mostre, per musei e per il cinema. Anche in questo caso, come per i libri, le attività culturali non devono per forza essere attinenti alla disciplina insegnata dal docente.

Video online, le statistiche del 2017

Una delle strategie marketing di più successo è senza dubbio quella di incorporare la pubblicazione dei video sui social.

Qualche esempio: analizzando Twitter è possibile arrivare alla conclusione che i video sono circa 6 volte più soggetti ad essere re-twittati, cosa che non accade con le immagini.

Questo perchè i video online, specialmente quelli pubblicati sui social, rappresentano ormai una necessità da parte delle aziende che desiderano essere competitive, amplificando l’incidenza positiva sulle revenue e la propria influenza.

RED ha raccolto alcune statistiche del 2017 legati al Social Media Video Marketing da cui si possono ben capire le abitudini ed i comportamenti degli utenti, tanto da portare a credere che entro l’anno 2020, circa l’80% del traffico internet sarà rappresentato dai video e dalle loro visualizzazioni. Sempre più in voga i video aziendali, innanzitutto.

Se prendiamo in esame Facebook, nel 2017, ha registrato ogni giorno circa la visualizzazione di 8 miliardi di video, secondo solo a Snapchat, con 10 miliardi, mentre  su Twitter dal 2014 al 2015, la visualizzazione di video è cresciuta di 22° volte!

I video online hanno anche un ruolo fondamentale nelle strategie di marketing, tant’è che nel 2017 il 44% dei marketer ha incrementato il budget per la promozione dei contenuti video su Facebook. Ma il futuro è sempre più roseo, in quanto Facebook risulta essere il social network che ad oggi è in grado di registrare il più alto impatto sui video, pari a circa 8 volte in più degli altri canali.

Non dobbiamo nemmeno dimenticare il potere che hanno i video di influenzare il comportamento di acquisto che resta confermato dalle percentuali: i consumatori che prediligono il video alla semplice lettura della descrizione del prodotto, risultano essere circa 4 volte superiori, pari a circa il 70%. Proiezioni decisamente positive che hanno delle ricadute altrettanto esemplari sul ROI, tanto da veder crescere le revenue annualmente del 49%.

Sempre secondo le statistiche 2017, oltre il 50% degli utenti, grazie ai video online, ha scoperto un nuovo prodotto o una nuova azienda tramite una ricerca su smartphone.

Fare marketing attraverso i video è un modo efficace e sempre in forte crescita, per trovare online nuovi e potenziali clienti, tant’è che i video raccolgono oltre il 50% del traffico web sui device mobili.

Oltre il 60% degli utenti che guardano un video online arrivano almeno a visionarne i tre quarti, addirittura, oltre il 60% degli utenti, guarda almeno un video online ogni giorno, e si stima l’80% nel 2018. Ma il dato più eclatante riguarda gli amministratori delegati e manager che guardano video online e che sono l’80% in più rispetto all’anno precedente. E sempre dell’80% è la percentuale degli utenti che dichiarano di gradire i video pubblicati dai brand sui siti.

Ma a questo punto, i marketer si dividono: oltre il 60% dichiara che il video marketing funziona, mentre il 20% circa, sostiene che funziona davvero alla grande. Il 52% è convinto che il video marketing funzioni in particolare per fare brand awareness, il 45% per fare lead generation e ancora un 42%, è convinto che  il video marketing funzioni per aumentare l’engagement sul web dei fan dei brand.

Casinò online: come è migliorato nel corso del tempo grazie alla tecnologia

Non è che i giochi di casinò online prima non esistessero, ma il confronto con quelli odierni non regge neppure il paragone!

Il livello iniziale dei giochi di casinò proposti dalle (poche) piattaforme presenti sul web erano davvero rudimentali, e non solo dal punto di vista della qualità grafica e del gioco.

Anche la varietà era davvero scarsa.

Oggi, i portali di casinò online più avanzati offrono una gamma di giochi interminabile: clicca qui per casino on line

Blackjack, poker e video poker, baccarat, punto banco, slot machine, dadi, roulette, giochi con croupier dal vivo, scommesse, nonché poker con la sua variante più famosa Texas hold ‘em.

L’elenco potrebbe continuare, ma già è sufficiente per comprendere la portata dei moderni giochi casinò online disponibili.

Casinò online e sistemi informatici: un inscindibile nesso

Continua la lettura di “Casinò online: come è migliorato nel corso del tempo grazie alla tecnologia”